Cernusco family friendly

Oggi, insieme all’Assessore alle Politiche Sociali Rita Zecchini e con Radiomamma (associazione milanese con la mission di dare informazione e servizi per genitori e nonni che vogliono godersi la città e contribuire a renderla capace di intercettare e rispondere in maniera creativa ai bisogni delle famiglie), abbiamo presentato in Comune il progetto “La Cernusco family friendly comincia da me”, un’iniziativa – audace! – che prenderà avvio lunedì 9 maggio e che vuole coinvolgere la città: immaginiamo, e costruiamo insieme, una Cernusco a misura di famiglia!

Perché nessuno meglio di te, mamma, comprende i bisogni di una famiglia e può suggerire soluzioni pratiche e innovative, per risolverli.

E noi – in aggiunta a quanto fatto sin’ora – vogliamo impegnarci a metterci in ascolta e concretizzare le risposte.

In città, in diversi luoghi dove le mamme si ritrovano (scuole, mercati, biblioteca, oratori…), ci sarà la settimana del “tam-tam mamma”: cisaranno apposite bacheche per raccogliere i suggerimenti, segnalare desiderata e proposte sui temi della socialità e della conciliazione vita lavoro. Che potranno però anche essere inviati online, collegandosi al sito www.radiomamma.it/cernusco dove sarà possibile scaricare materiali di progetto, aggiornamenti ed iscriversi ad una newsletter di progetto.

Seguirà una fase di 4 mesi durante la quale ci sarà la progettazione partecipata della Cernusco a misura di famiglia.

Allora: preparatevi con post-it o scrivete al sito del progetto: attendiamo i vostri suggerimenti e la vostra idea di città!

La Cernusco family friendly comincia da te!

Ti potrebbe interessare anche...

Eugenio

1 Comment

You can post comments in this post.


  • Grazie per la bella opportuntà: siamo felici di poter collaborare con le mamme di Cernusco. Recentemente i media americani hanno detto che la competitività di una città si vede anche dal grado di partecipazione e attivazione dei cittadini: di certo ora abbiamo l'occasione di provare.

    carlotta 10 anni ago Reply


Post A Reply