Voterò NO al referendum sulla riforma costituzione che taglia i parlamentari

Voterò NO al referendum sulla riforma costituzione che taglia i parlamentari. Qui sotto spiego il perché. Uno dei mali che attanaglia la nostra società - e quindi anche la politica

Una speciale cena in piazza Montecitorio per l’integrazione lavorativa dei giovani con disabilità

Mercoledì 29 luglio, in piazza Montecitorio, abbiamo vissuto una serata pazzesca, bellissima, ricca di umanità e autenticità. Una serata emozionante con PizzAut, Tortellante, Banda Rulli Frulli. Sono contento di aver

Monopattini elettrici: cosa accade con il Milleproroghe

Post un po’ lungo, ma importante per quanti interessati al tema monopattini (lo avevo promesso). Ieri è stato approvato alla Camera dei Deputati un emendamento al Decreto Milleproroghe sul tema

Bilancio 2015: la presentazione in Consiglio comunale

Mercoledì 18 dicembre il Consiglio comunale ha discusso e votato il bilancio 2015 predisposto dall’Amministrazione comunale.

Abbiamo deciso di predisporre il bilancio per l’anno nuovo entro la fine del corrente anno nonostante non siano ancora note tutte le novità contenute nella Legge di Stabilità per il 2015: tuttavia, la nuova contabilità adottata nel corso del 2014 in via sperimentale dal nostro Comune – ed obbligatoria dal prossimo anno per tutti gli Enti locali – comporta novità importanti in ordine alle possibilità di effettuare investimenti, non più possibili attraverso i cosiddetti residui passivi, ma solo con risorse stanziate a bilancio, che quindi deve essere approvato. Anche sul versante della spesa corrente, comunque, l’approvazione del bilancio consente di operare decisamente meglio che non utilizzando i dodicesimi, proceduta da impiegare quando il bilancio non è approvato e che limita l’operatività. Dunque, per non subire alcun ritardo negli interventi che abbiamo programmato per il 2015 e per impegnare la spesa per servizi ed attività in modo ottimale, abbiamo deciso di predisporre e sottoporre al Consiglio comunale il bilancio per il prossimo anno, pur nella consapevolezza che dovrà essere emendato in funzione delle novità contenute nella Legge di Stabilità.

Costruire il bilancio del nuovo anno in queste condizioni non è stato semplice ed ha comportato una notevole dose di coraggio. Non a caso siamo il solo Comune della zona (ed uno dei pochissimi in Lobardia e in Italia) ad avere prodisposto e approvato il bilancio 2015 entro fine anno.

Qui sotto si possono vedere le slide riassuntive con le quali ho presentato i principali contenuti del bilancio:

Il bilancio di questo anno, nonostante il preliminare taglio di circa 700.000 mila euro sulla spesa corrente – cui farà seguito un ulteriore taglio derivante dalle novità che stanno per essere introdotte dalla Legge di Stabilità in approvazione – non abbiamo toccato la leva fiscale: non ci sono incrementi delle tasse locali (TASI, IMU, TARI, addizionale IRPEF) ma abbiamo razionalizzato ulteriormente la spesa per garantire i servizi, nonostante le minori risorse.

Certo è che la progressiva riduzione delle risorse e le limitazioni del Patto di Stabilità continuano a ridurre la capacità dei Comuni di poter rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini. Quest’anno il grande ulteriore sacrificio a cui gli Enti locali saranno sottoposti, insieme ad una complessiva riduzione di spesa operata dallo Stato per tutti gli Enti, si tradurrà in un enorme abbassamento della tassazione che vedrà ridurre – su più voci di entrata – il gettito all’Erario di ben 18 miliardi di euro: un’operazione mai vista in Italia e che – mi auguro – contribuirà a far ripartire i consumi e quindi l’economia italiana; più redito, più domanda, più consumi, più lavoro: questo l’obiettivo di fondo della Legge di Stabilità che spiega e giustifica il sacrificio imposto anche ai Comuni.

Nel 2015, fra i progetti di spesa più rilevanti ed innovativi, ci sarà l’avvio dell’Unione dei Comuni, un progetto elaborato con altri Comuni della Martesana e teso a condividere la gestione di alcuni servizi al fine di ottimizzare e ridurre la spesa senza incidere sulla qualità dei servizi resi ai cittadini, anzi, ove possibile migliorandola. Nel prossimo anno, inoltre, procederemo ad dare attuazione ad una nuova modalità di gestione dei servizi resi da Cernusco Verde su igiene urbana e raccolta rifiuti, gestione del verde e del cimitero. Di Unione dei Comuni della Martesana e della nova modalità di gestione dei servizi oggi in capo a Cernusco Verde tratterò a breve in appositi post. L’anno prossimo sarà anche l’anno del nuovo Piano Urbano del Traffico, che ci consentirà di apportare alcune modifiche alla viabilità cittadina, al fine di migliorare flussi, scorrevolezza, ecc.

Sul fronte degli investimenti il 2015 vedrà l’avvio dei lavori per il nuovo polo scolastico, ma ci saranno anche altri interventi manutentivi nelle scuole cittadine e verranno riqualificati alcuni parchi gioco; si procederà alla sistemazione delle vie Foscolo e San Francesco e – approvata un’apposita convenzione con il Comune di Milano – si procederà alla riqualificazione della stazione MM2 di Villa Fiorita.

Ovviamente nel bilancio ci sono risorse per molti altri interventi, ma qui ho voluto concentrare l’attenzione sugli aspetti più rilevanti.

Il bilancio presentato al Consiglio comunale, dopo la discussione, è stato approvato con gli 11 voti della maggioranza e 4 voti contrari dei Consiglieri di minoranza presenti. Anche quest’anno la minoranza non ha presentato alcun emendamento al bilancio formulato dall’Amministrazione comunale.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Eugenio

Post A Reply