Congo

Cosa ci insegnano le morti di Attanasio e Iacovacci

Sono rientrati in Italia avvolti dal Tricolore i corpi dell’Ambasciatore Luca Attanasio e del Carabiniere Vittorio Iacovacci uccisi tragicamente in Congo.

In questi due giorni il mio pensiero è corso spesso a questi due giovani servitori dello Stato morti ingiustamente mentre svolgevano le loro funzioni.

C’è un aspetto sul quale indugio e mi fa riflettere. L’Ambasciatore Attanasio – da quanto ho letto e da quanto mi è stato riferito – non si è fermato a rappresentare l’Italia in Congo e ad essere riferimento per i nostri connazionali presenti nel Paese africano: ha voluto farsi prossimo e parte attiva, con la moglie, per aiutare le popolazioni locali, in particolare i bambini più poveri. La sua formazione cristiana ha certamente inciso in questo suo modo di interpretare il proprio ruolo istituzionale. Essere sale

Leggi di più