spesa corrente

Spending review (2)

Nelle scuole primarie (le vecchie “elementari”) il tempo-mensa è considerato un momento didattico, quindi presidiato da insegnati. Che hanno un costo orario superiore a quello degli educatori professionali dipendenti di cooperative sociali (il costo di 2 insegnati è pari circa a quello di 5 educatori).

Se il tempo-mensa non venisse più considerato un momento didattico e venisse quindi presidiato da educatori professionali si risparmierebbero le risorse necessarie per garantire il presidio del tempo pieno (da parte degli insegnanti) che oggi – purtroppo – non copre tutte le domande poiché mancano le risorse…

Più servizi (e più lavoro) con spesa inalterata.

 

Leggi di più


Spendig review (1)

A Roma continuano a discutere di cosa sia più opportuno tagliare. Monti dichiara che «Non sarà una manovra bis, ma bisogna limitare gli sprechi e non ridurre i servizi». Quindi è necessario o spendere uguale per servizi più efficienti o spendere meno per ottenere lo stesso servizio.

Proposta numero 1, sulla base dell’esperienza maturata come Amministratore pubblico: bandi – obbligatori – in tutti gli Enti pubblici per la gestione calore degli edifici pubblici, che comportino l’efficientamento energetico degli impianti termici. Con il coinvolgimento di una ESCO si hanno risparmi di spesa superiori anche al 15%.

 

Leggi di più


Bilancio comunale 2012: sempre meno risorse…

La Giunta ha approvato lo schema di bilancio 2012 che ora sarà sottoposto all’esame del Consiglio comunale nelle prossime settimane.

Le risorse per la spesa corrente – cioè per i servizi – ammontano a 21.889.271 euro.

Nel 2011 il loro valore complessivo era di 24.883.710 euro.

Nel 2007 (quando abbiamo iniziato ad amministrare) il loro livello ammontava a 22.114.267 euro.

È chiaro a tutti che ci sono sempre meno soldi? :-(

Leggi di più