L’ora delle decisioni irrevocabili

Il 10 giugno di 70 anni fa la dichiarazione di guerra di Mussolini: l’Italia entrava nella più grande tragedia della storia.

Oggi scocca l’ora di un’altra decisione irrevocabile: l’Italia non ne può fare a meno; quella di difendere la Costituzione da mister B.

Ti potrebbe interessare anche...

Eugenio

2 Comments

You can post comments in this post.


  • "Sii il primo a commentare!" mi si chiede….
    Ma che cosa c'è da commentare? Desolante tristezza…. (il post).

    Piero Sarti 12 anni ago Reply


  • Beh, che il Presidente del Consiglio – che per governare ha giurato sulla Costituzione davanti al Capo dello Stato – attacchi così la Carta fondamentale, può accadere solo in Italia… Questa è la vera tristezza. A me pare una notizia sulla quale chi è impegnato in politica è bene che prenda posizione, in modo chiaro. Io sono per difendere la Costituzione. Se c'è da aggiornarla (e delle modifiche sono anche necessarie) si proceda con il corretto confronto politico. Non con le sparate (che forse servono a togliere dalle prime pagine le parole "tagli", "sacrifici", ecc.).

    Eugenio Comincini 12 anni ago Reply


Post A Reply