Monopattini elettrici: cosa accade con il Milleproroghe

Post un po’ lungo, ma importante per quanti interessati al tema monopattini (lo avevo promesso). Ieri è stato approvato alla Camera dei Deputati un emendamento al Decreto Milleproroghe sul tema

Pietre d’inciampo a Cernusco sul Naviglio: identità, Memoria, futuro

Cernusco sul Naviglio, la mia città, da tempo ha intrapreso scelte e percorsi tesi a valorizzare la Memoria, in modo particolare rispetto ai fatti legati alla lotta al nazifascismo, alle

Monopattini elettrici: al via la rivoluzione della micromobilità

L’anno nuovo è cominciato con una importante e bella novità, per quanti sostengono la mobilità sostenibile: l’equiparazione dei monopattini elettrici alle biciclette. Oggi infatti è entrata in vigore la Legge

Carosello: la proprietà ha scritto per chiedere l’avvio dell’iter per l’ampliamento

In chiusura del Consiglio comunale tenutosi ieri sera, lunedì 30 giugno, ho comunicato ai Consiglieri che è giunta da parte della proprietà del Centro Commerciale “Carosello” di Carugate la richiesta – inviata al Comune di Carugate, al nostro Comune e per conoscenza al Settore Programmazione Strategica della Regione Lombardia – di avviare la procedura per l’approvazione di un “Accordo di Programma per la realizzazione di interventi di riqualificazione e di adeguamento del sistema della mobilità connessi alla realizzazione di un intervento a carattere commerciale riguardante il Centro Carosello e le aree limitrofe”.

La lettera chiede l’avvio formale della procedura di approvazione dell’intervento e chiede al Comune di Carugate e al nostro Comune la conferma dell’intenzione di promuovere l’Accordo di Programma.

La procedura relativa agli Accordi di Programma prevede che il Sindaco definisca i contenuti dell’accordo e porti poi in Consiglio l’Accordo di Programma stesso per la ratifica.

Con l’Assessore alla Gestione del Territorio Giordano Marchetti e l’Assessore al Commercio Ermanno Zacchetti abbiamo però ritenuto utile che il Consiglio comunale venga coinvolto fin da ora, prima che il sottoscritto risponda alla lettera pervenuta e quindi non solo a valle dell’eventuale avvio della procedura, quando ci sarà da ratificare l’Accordo di Programma con una modalità “prendere o lasciare”.

Vogliamo che il Consiglio comunale si esprima con un atto di indirizzo nel quale venga detto all’Amministrazione comunale se procedere alla definizione dell’Accordo di Programma oppure no; in caso positivo vogliamo che il Consiglio definisca “i paletti” entro i quali trattare e definire i termini e le condizioni dell’Accordo.

Crediamo che il previo coinvolgimento del Consiglio comunale – ancorché non richiesto dalle norme – sia doveroso per questioni di trasparenza e rispetto del ruolo che il Consiglio può e deve esercitare.

Di qui a un mese (entro fine luglio) il Consiglio sarà chiamato ad esprimersi. In questo mese mi auguro che ci sia modo per le forze politiche di approfondire e di confrontarsi sul tema. Da parte nostra vogliamo porre attenzione a tutte le sfaccettature della questione e ai diversi interlocutori interessati.

Ti potrebbe interessare anche...

Eugenio

2 Comments

You can post comments in this post.

Post A Reply