Emendamento 40.0.1

Una proposta per l’inclusione sociale delle persone autistiche

Legge di bilancio. Tra gli emendamenti che ho depositato e che sono stati dichiarati ammissibili, ce n’é uno che ho presentato con alcuni colleghi e che vuole favorire start-up innovative

Una nuova strada, una nuova casa

Ho scelto di seguire Matteo Renzi nel percorso che ha deciso di intraprendere per creare una nuova casa politica, Italia Viva. Per compiere questo passo oggi ci vogliono visione, coraggio,

Fiducia al nuovo Governo, per il bene del Paese, nonostante le differenze

Oggi anche il Senato - e quindi anche il sottoscritto - è chiamato ad esprimere la fiducia al nuovo Governo, nato dall’accordo politico e parlamentare fra M5S e PD (a

Carosello: la proprietà ha scritto per chiedere l’avvio dell’iter per l’ampliamento

In chiusura del Consiglio comunale tenutosi ieri sera, lunedì 30 giugno, ho comunicato ai Consiglieri che è giunta da parte della proprietà del Centro Commerciale “Carosello” di Carugate la richiesta – inviata al Comune di Carugate, al nostro Comune e per conoscenza al Settore Programmazione Strategica della Regione Lombardia – di avviare la procedura per l’approvazione di un “Accordo di Programma per la realizzazione di interventi di riqualificazione e di adeguamento del sistema della mobilità connessi alla realizzazione di un intervento a carattere commerciale riguardante il Centro Carosello e le aree limitrofe”.

La lettera chiede l’avvio formale della procedura di approvazione dell’intervento e chiede al Comune di Carugate e al nostro Comune la conferma dell’intenzione di promuovere l’Accordo di Programma.

La procedura relativa agli Accordi di Programma prevede che il Sindaco definisca i contenuti dell’accordo e porti poi in Consiglio l’Accordo di Programma stesso per la ratifica.

Con l’Assessore alla Gestione del Territorio Giordano Marchetti e l’Assessore al Commercio Ermanno Zacchetti abbiamo però ritenuto utile che il Consiglio comunale venga coinvolto fin da ora, prima che il sottoscritto risponda alla lettera pervenuta e quindi non solo a valle dell’eventuale avvio della procedura, quando ci sarà da ratificare l’Accordo di Programma con una modalità “prendere o lasciare”.

Vogliamo che il Consiglio comunale si esprima con un atto di indirizzo nel quale venga detto all’Amministrazione comunale se procedere alla definizione dell’Accordo di Programma oppure no; in caso positivo vogliamo che il Consiglio definisca “i paletti” entro i quali trattare e definire i termini e le condizioni dell’Accordo.

Crediamo che il previo coinvolgimento del Consiglio comunale – ancorché non richiesto dalle norme – sia doveroso per questioni di trasparenza e rispetto del ruolo che il Consiglio può e deve esercitare.

Di qui a un mese (entro fine luglio) il Consiglio sarà chiamato ad esprimersi. In questo mese mi auguro che ci sia modo per le forze politiche di approfondire e di confrontarsi sul tema. Da parte nostra vogliamo porre attenzione a tutte le sfaccettature della questione e ai diversi interlocutori interessati.

Ti potrebbe interessare anche...

Eugenio

2 Comments

You can post comments in this post.

Post A Reply