Nuovo polo scolastico: al via la gara per i lavori

È stato pubblicato il bando di gara per l’appalto di esecuzione dei lavori per la realizzazione del nuovo polo scolastico in via Goldoni, a nord-est della città (davanti al centro sportivo di via Boccaccio, dietro la Cascina Galanta).

Il valore complessivo del costo di realizzazione dell’opera – comprensivo di IVA, progettazione, direzione lavori, ecc. – è pari a circa 7.500.000 euro; il valore delle opere da realizzare con la gara è pari a 5.952.000 euro; si tratta di una gara europea, essendo superata la soglia stabilita dalla legge (pari a 5.186.000 euro), un appalto cioè al quale possono partecipare aziende provenienti da tutta l’Unione Europea.

La gara scadrà il 10 marzo 2015: il giorno seguente potranno essere aperte le buste ed inizierà la fase di valutate delle offerte per stilare la graduatoria per l’assegnazione dei lavori; questa fase sarà tanto più lunga quante più offerte perverranno. Decorso il mese dall’aggiudicazione provvisoria – se non ci saranno ricorsi al TAR o altri problemi amministrativi sorti in fase di aggiudicazione – verrà fatta l’aggiudicazione definitiva a chi avrà vinto la gara e potranno così iniziare i lavori. Se tutto andrà bene, come ci auguriamo, con l’inizio dell’estate potrà essere posata la prima pietra di questa importante opera, da lungo tempo attesa dalla città.

La gara non sarà effettuata al massimo ribasso, ma con il sistema dell’offerta economicamente più vantaggiosa: il ribasso sulla base d’asta conterà il 30% rispetto ai punteggi totali dell’aggiudicazione, che daranno più spazio alle modalità di miglioramento delle prestazioni degli edifici, all’organizzazione operativa del cantiere, alla migliore sicurezza.

I tempi di realizzazioni del nuovo polo scolastico sono fissati in 410 giorni dalla data di aggiudicazione definitiva dei lavori.

Dopo che la scorsa estate il Governo Renzi aveva inserito anche il nostro progetto nel piano di edilizia scolastica #nuovescuole, con lo sblocco del patto di stabilità ovvero con la possibilità di effettuare il pagamento dell’opera senza incidere su altri investimenti, nel corso dell’estate si è provveduto a rendere disponibili le aree sulle quali sorgerà il nuovo polo scolastico e ad avviare la progettazione definitivo-esecutiva della costruzione, essendo già stata finanziariamente coperta tutta con risorse comunali; lunedì 22 dicembre, infine, la Giunta aveva approvato il progetto definitivo-esecutivo dell’opera, passo indispensabile per poter bandire la gara.

Attorno a questo importante progetto la nostra città riorganizzerà la distribuzione degli spazi scolastici esistenti, ridefinendo in futuro la funzione di alcune strutture o parte di esse e allargando ed ammodernando l’offerta di dotazioni pubbliche; avere una scuola di prossimità ai nuovi quartieri sorti a nord-est della città in questi anni andrà certamente a migliorare non solo l’offerta scolastica complessiva, ma anche la qualità della vita delle nostre famiglie (certamente per quelle che fruiranno del nuovo polo scolastico, ma anche per le altre, che avranno strutture meno affollate e quindi meglio fruibili).

Uno dei principali punti del programma amministrativo di questo mandato è dunque stato messo sui binari per poter essere portato a compimento. Dietro a questi passaggi c’è tanto lavoro: politico, amministrativo, tecnico. È impossibile raccontare in poche righe quanta attività c’è dietro un’opera così importante e quante difficoltà sono finora state superate – e altre certamente ve ne saranno da affrontare – per consentire al progetto di poter essere realizzato: se un giorno scriverò un libro sulla mia esperienza amministrativa di questi anni, la vicenda del nuovo polo scolastico occuperà certamente più di un capitolo 😉

(Cliccando sulle immagine del post è possibile ingrandirle per una migliore visione).

 

Ti potrebbe interessare anche...

Eugenio

Post A Reply