risparmio energetico

Romani: sei stato nominato

Kuda lancia una proposta (sulla detrazioni fiscale del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici) che merita di essere sostenuta, nell’interesse di tutti; cioè nell’interesse pubblico.

C’è di mezzo il neo Ministro allo sviluppo Economico, Paolo Romani, che Pippo ci racconta chi davvero sia e che Fiore ci spiega bene a cosa servirebbe.

Ora che è nominato, chiediamogli ciò che è nell’interesse di tutti (e non di uno solo).

Io ci sono.

Leggi di più


Tetti fotovoltaici a Cernusco

La Giunta ha approvato il progetto che consente la realizzazione di “tetti fotovoltaici” su alcune strutture pubbliche.

Attraverso la collaborazione con Cernusco Verde e Carbotermo verranno coperti con pannelli fotovoltaici i tetti della scuola materna di via Dante, della palestra della scuola elementare di via Manzoni, della scuola materna di via don Milani e del deposito comunale di via Colombo.

L’energia sviluppata – pari a circa 80 kw – coprirà almeno in parte il consumo energetico di quelle strutture (nel caso della scuola materna di via Dante il 100%), garantendo un risparmio di energia e di risorse economiche oltre che un minor inquinamento.

Un importante

Leggi di più


Vento in poppa

Incredibile ma vero! Sul Sole 24 Ore di oggi, a pagina 27, una notizia che non ti aspetti: nel 2009, in Europa, l’Italia è risultata il terzo Paese per produzione di energia elettrica dall’eolico, con 4.845 megawatt prodotti. Veniamo dopo la Germania e la Spagna.

I dati forniti da Aper (l’associazione dei produttori di energia da fonti rinnovabili) mettono in luce anche che a livello mondiale l’Italia si colloca… al 5° posto! Stati Uniti e Cina sono più forti dei Paesi europei.

Solo nel 2009 l’incremento italiano è stato superiore al 30% rispetto all’anno precedente.

Legambiente – giusto l’altro ieri – ha sottolineato come “per

Leggi di più


Energie rinnovabili: perchè crederci

La pubblicità televisiva di un’azienda energetica recita: “Ci hai mai pensato? Ogni volta che scegli un’energia scegli se rispettare l’ambiente oppure no. Pensaci!” Personalmente ci penso spesso e vorrei che ci pensasse di più anche chi governa il nostro Paese.

Chi ha avuto modo di seguire la puntata di ieri sera di Presa Diretta su Rai3, come ha fatto il sottoscritto, è probabile che sia andato a dormire sconfortato e quest’oggi non sia proprio in forma… Sconfortato perchè viene da chiedersi: ma in che razza di Paese viviamo?! Mentre la Germania ha deciso di abbandonare l’energia nucleare  entro il 2030 a favore di maggiori investimenti sulle energie

Leggi di più


Domeniche a piedi e smog

Oggi alcune città del nord Italia hanno organizzato il blocco del traffico a causa del perdurare delle polveri sottili sulla Pianura Padana. Come molti sanno, l’iniziativa produce effetti scarsissimi sugli inquinanti. Io ho deciso di non aderire al blocco: pur comprendendo il valore simbolico dell’iniziativa, ritengo che i disagi causati ai cittadini impongano grande attenzione prima di chiudere al traffico le nostre strade.

Il tema dello smog resta però rilevante e sono sempre più necessari interventi strutturali, cioè destinati a produrre significativi e duraturi miglioramenti. Ma sembra latitare la voglia di assumere scelte che vadano in questa direzione.

In una lettera che ho inviato a Sergio Chiamparino, Presidente nazionale dell’Associazione dei Comuni italiani nonché Sindaco di Torino, ho rappresentato il mio punto di vista. Ecco il testo della lettera qui di seguito:

Caro

Leggi di più