comuni

Spiegare in breve il patto di stabilità (e i problemi dei Sindaci e della crescita del Paese)

Domani si terrà l’annunciata protesta dei Sindaci contro i contenuti della manovra-bis di ferragosto che penalizzano enormemente i Comuni e quindi i cittadini. Tra le ragioni della protesta c’è anche la richiesta di rivedere il patto di stabilità, uno strumento voluto dall’Unione Europea per controllare le rispettive politiche di bilancio, al fine di mantenere fermi i requisiti di adesione all’euro; ogni Stato membro ha poi declinato le modalità per garantire gli obiettivi.

Spesso, soprattutto negli ultimi mesi, i media hanno parlato dell’insoddisfazione dei Sindaci per il patto

Leggi di più


Federalismo, una riforma deludente

Qui di seguito il testo dell’intervento che ho tenuto all’Assemblea Nazionale degli Amministratori del Partito Democratico, che si è tenuta a Milano il 10 e 11 marzo:

La riforma federalista che si sta attuando è assolutamente deludente per gli Enti Locali, perché lascia aperti gran parte dei problemi che negli anni più recenti hanno condizionato negativamente la finanza comunale e che dovevano essere risolti.

La normativa concernente il cosiddetto “Federalismo Municipale” rientra, come sappiamo, in quanto previsto dalla legge 42 del 2009 “Delega al Governo in materia di federalismo fiscale, in attuazione dell’articolo 119 della Costituzione“, che ha delineato un modello di federalismo cooperativo (in coerenza con

Leggi di più


Milano, arroganza municipale

Un mio intervento pubblicato su Arcipelagomilano (settimanale milanese di politica e cultura, diretto da Luca Beltrami Gadola) che parla di Milano “vista da fuori”; alcune considerazione rispetto al ruolo che la città capoluogo dovrebbe avere rispetto agli altri Comuni (e non ha…):

Il governo di una città “capoluogo” – di Provincia e di Regione, nel caso di Milano – può esimersi dalla necessità e capacità di avere un rapporto strutturato, stabile e funzionale con i Comuni che a essa si riferiscono? È possibile che una parte dei problemi che Milano vive siano dipendenti da un certo deficit di relazionalità che da decenni sembra corrodere il prestigio e il ruolo stesso della città di Ambrogio? Queste due domande consentono di aprire una riflessione circa il fatto che da

Leggi di più


Federalismo: lettera aperta dei Sindaci lombardi

Un gruppo di Sindaci lombardi del Partito Democratico – tra cui il sottoscritto – ha scritto una lettera sui limiti e sui rischi dell’impostazione che il Governo e la maggioranza hanno dato alla proposta di riforma federalista, con particolare riferimento al decreto sul federalismo municipale studiato da Calderoli ed in discussione alla Commissione parlamentare proprio oggi.

La strada che il Governo e la Lega hanno voluto dare a questa importante riforma rischia di trasformarsi in un boomerang per la finanza locale, oltre che aumentare la tassazione sulle imprese e sui redditi. Berlusconi accusa il centrosinistra di voler introdurre la tassa patrimoniale: la cosa non è affatto vera, ma il federalismo così congenganto rischia di introdurre sì in maniera surrettizia una tassa patrimoniale da far pagare alle aziende aumentando di fatto a

Leggi di più


Allarme smog: la posizione dei Comuni dell’hinterland

Ieri si è tenuto a Sesto San Giovanni un incontro tra i Sindaci dell’hinterland per discutere di quale posizione tenere in merito alla proposta del Comune di Milano di attuare un blocco del traffico per domenica 30 gennaio a seguito delle condizioni meteo (bello e freddo…) che non aiutano a migliorare la situazione degli inquinanti atmosferici.

Come ogni anno siamo alle solite: non è cambiato nulla – o quasi – rispetto all’anno precedente…

Non ero personalmente presente – come altri colleghi – perché contemporaneamente impegnato a Melegnano nell’Assemblea dei Sindaci dell’ASL Milano 2: in mia vece ha partecipato l’Assessore Mariani.

Al termine dell’incontro si è concordato quanto segue:

I Sindaci

Leggi di più


Bilancio 2011: il mio intervento in Consiglio Comunale

È in corso di svolgimento il Consiglio comunale per la
discussione e l’approvazione del bilancio comunale 2011. Tra questa
sera e domani sera il bilancio sarà messo in votazione. Riporto qui
sotto l’intervento che ho da poco terminato in apertura della
discussione consiliare:

Come ogni anno la
redazione del bilancio comunale è intimamente legata alle
disposizioni che a livello nazionale vengono definite in materia di
finanza pubblica. Mai come questo anno, però, l’elaborazione del
bilancio è risultata complessa e sofferta, a causa delle ulteriori
pesanti scelte governative che si abbattono prevalentemente sulla
finanza locale. Le norme approvate quest’estate sono l’ultimo
durissimo colpo che lo Stato ha inferto alle Autonomie locali:
un’escalation che dura da anni e che è ormai certo comprometterà le
capacità dei Comuni di giungere in modo sereno

Leggi di più


Difficoltà dei Comuni: la presa di posizione di ANCI

Ospito volentieri sul mio blog l’intervento di Angelo Rughetti, Segretario Generale dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), interventuto a seguito della presa di posizione che il Presidente nazionale Sergio Chiamparino (Sindaco di Torino) ha fatto venerdì scorso a Napoli.

(ANSA) – NAPOLI, 15 OTT – “Noi sindaci combatteremo una battaglia determinata e responsabile prima che finisca l’anno sulla manovra finanziaria. L’importante pero’ e’ che il governo non scambi la responsabilita’ con l’acquiescenza”. Lo ha detto Sergio Chiamparino, Sindaco di Torino e presidente dell’ANCI a margine di una sua visita a Napoli nella sede della Fondazione Maurizio Valenzi.
“Questa manovra finanziaria – ha spiegato Chiamparino – pone dei vincoli pesanti sull’attivita’ delle comunita’ locali. Molti colleghi sindaci mi dicono che non sanno piu’ da che parte tirare una coperta sempre piu’ corta. Ad esempio

Leggi di più


Tagli di bilancio e scelte politiche. Il caso dell’assistenza ai ragazzi con disabilità

In questi ultimi dieci giorni il Sindaco e la Giunta sono stati impegnati prima con la maggioranza e poi con la dirigenza del Comune, ad elaborare scelte e strategie per il bilancio del prossimo anno.

Perché già ora? Perché se si vuole approvare per tempo – cioè entro la fine del 2010 – il bilancio per il nuovo anno, è necessario partire con largo anticipo. Avere un bilancio già approvato al 1° gennaio significa far lavorare meglio tutta la struttura e rispondere adeguatamente agli impegni da assumere. Diversamente si va in esercizio provvisorio, con tutti i problemi e i limiti di spesa che ne derivano (si può cioè, per ogni mese, impegnare solo un dodicesimo della spesa effettuata l’anno precedente; ma certi servizi, che durano mesi se non un anno intero,

Leggi di più


Senza vergogna… La Farnesina, senza soldi, chiede l’elemosina ai Comuni

Nei giorni scorsi è giunta in Comune una lettera a firma del Comitato per le Celebrazioni Ufficiali della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2010, che fa capo al Ministero degli Esteri.

Nella missiva, dopo avere descritto le indiscutibilmente nobili finalità delle celebrazioni (che avranno inizio il 1° ottobre), si recita testualmente: “Purtroppo quest’anno i fondi a disposizione del Ministero degli Affari Esteri appaiono limitati e pertanto, come emerso dalla riunione del Comitato, è necessaria la ricerca di fondi necessari alla stampa della brochure.

Leggi di più


Federalismo demaniale: così non va

Nel suo blog Jasmine riassume bene preoccupazioni e perplessità sul federalismo demaniale approvato ieri dal Consiglio dei Ministri. Sono preoccupato e deluso anche io; così come è stato concepito, il federalismo demaniale comporta costi di gestione e manutenzione trasferiti ai Comuni e rischio di depauperare il patrimonio pubblico con facili vendite per fare cassa.

Io mi aspetto che con il federalismo si lascino sui territori (i Comuni) parte delle risorse prodotte: solo così si potrà lavorare sulla responsabilizzazione degli amministratori pubblici e abbattere alcuni costi. Questo federalismo demaniale non va in questa direzione.

Leggi di più